Dries Mertens

Dries Mertens

Dries Mertens (Lovanio, 6 maggio 1987) è un calciatore belga, attaccante del Napoli e della nazionale belga.

Dries Mertens ha militato in diverse squadre del campionato belga per poi trasferirsi nei Paesi Bassi con la maglia dell’AGOVV. Dal 2011 si è affermato prima nell’Utrecht, poi nel PSV vincendo una coppa e una supercoppa nazionale.

Nel 2013 Dries Mertens arriva a Napoli, dove ha vinto una Coppa Italia e una Supercoppa italiana. Con la maglia del Napoli è tra i migliori marcatori di sempre in tutte le competizioni europee (25 reti).

È stato inserito nella Squadra dell’anno AIC del campionato di Serie A 2016-2017 e, a livello individuale, è stato eletto calciatore belga dell’anno nel 2016.

Con la nazionale belga ha partecipato a due mondiali (Brasile 2014 e Russia 2018) e un europeo (Francia 2016), ottenendo il terzo posto a Russia 2018.

Biografia

Il padre Herman ha vinto cinque titoli di campione del Belgio per la ginnastica a corpo libero, mentre la madre, è docente universitaria di pedagogia; il fratello Jeroen lavora alla televisione del Belgio come autore e conduttore.

Carriera

Ha iniziato a giocare prima tra le fila dell’Anderlecht e poi nel Gent, nel 2005 va in prestito all’Eendracht Aalst, in terza divisione. Gioca 14 gare mettendo a segno 4 gol, è eletto miglior giocatore della Derde klasse. Nel 2006-2007 è in prestito agli olandesi dell’AGOVV, da cui viene riscattato al termine della stagione. Resta all’AGOVV per altre due stagioni, collezionando complessivamente 108 presenze e 30 gol nella seconda serie olandese.

Utrecht

Nell’estate del 2009 passa all’Utrecht, nella massima serie olandese. Al primo anno segna 6 gol in 34 partite ed un altro gol su 4 presenze nei successivi play-off, per accedere all’Europa League 2010-2011, ricevette il trofeo David Di Tommaso, che viene consegnato al miglior giocatore dell’Utrecht.

Nella stessa stagione si piazza al secondo posto dietro a Luis Suárez nella graduatoria del calciatore olandese dell’anno.

Il 15 maggio 2011 realizza una tripletta nella vittoria per 5-1 contro l’AZ Alkmaar, che vale l’accesso ai play-off per la qualificazione all’UEFA Europa League. Segna 6 gol nelle prime sette partite di campionato, tra cui una tripletta messa a segno il 30 settembre nello 0-6 esterno ai danni del VVV-Venlo, e conclude la stagione con 10 gol e 12 assist in 31 partite di campionato.

PSV

Il 29 giugno 2011 si trasferisce al PSV insieme al compagno di squadra Kevin Strootman per una somma complessiva di 13 milioni di euro. Debutta ad agosto nella sfida persa per 3-1 contro l’AZ Alkmaar segnando il gol del PSV. Il 28 agosto segna una tripletta nel 6-1 contro l’Excelsior. Il 15 settembre debutta in Europa League segnando il gol-vittoria contro il Legia Varsavia. Segna poi una quaterna nel 7-1 rifilato al Roda JC il 24 settembre. L’8 aprile segna il secondo dei tre gol che consentono al PSV di vincere la Coppa d’Olanda per 3-0 contro l’Heracles Almelo. Conclude la stagione con 21 gol in campionato e 27 complessivi in stagione. Nella stagione seguente realizza altri 16 gol in Eredivisie, oltre a una rete in KNVB beker e un’altra in Europa League.

Napoli

Il 24 giugno 2013 viene acquistato a titolo definitivo dalla SSC Napoli per circa 9 milioni e mezzo di euro. Esordisce in maglia azzurra e in Serie A alla prima gara utile, il 25 agosto 2013 contro il Bologna (3-0 per i partenopei), subentrando a Marek Hamšík.

Il 30 ottobre successivo, in occasione di Fiorentina-Napoli, segna il primo gol in Serie A siglando la rete del definitivo 2-1 per i partenopei. Segna la prima doppietta il 6 gennaio 2014, nella vittoria casalinga per 2-0 contro la Sampdoria. Il 3 maggio vince il primo trofeo con il Napoli, la Coppa Italia, siglando la rete del definitivo 3-1 nella vittoriosa finale contro la Fiorentina allo Stadio Olimpico di Roma. Chiude la stagione con 11 gol in campionato (in 33 presenze), più altri due in Coppa Italia.

Il 18 settembre 2014, in un incontro valido per la fase a gironi dell’Europa League, realizza una doppietta contro lo Sparta Praga (3-1), trovando quindi le prime reti con la maglia azzurra nelle competizioni UEFA per club. In campionato realizza 6 reti, in Europa League invece ne segna 4.

Con Sarri

Il 17 settembre 2015 realizza i suoi primi gol stagionali: una doppietta ai danni del Club Bruges nella prima partita della fase a gironi di Europa League conclusasi 5-0 per il Napoli. Il 10 dicembre 2015 segna due reti nel match di ritorno di Europa League vinto 5-2 contro il Legia Varsavia facendo chiudere la fase a gironi alla squadra napoletana a punteggio pieno. Il 19 aprile 2016 segna la sua prima tripletta in Serie A nelle vittoria casalinga per 6-0 contro il Bologna, squadra contro la quale aveva esordito quasi 3 anni prima con la maglia azzurra in campionato.

Il nuovo bomber Dries Mertens

dries mertens

Nella stagione 2016-2017 il calciatore belga riesce a riproporre le ottime prestazioni dell’anno precedente, nonostante le varie difficoltà incontrate dalla squadra di Sarri.

Il 21 agosto 2016, alla prima giornata di campionato, sigla una doppietta conto il Pescara, mentre il 28 settembre sigla altri due gol nel match di Champions League contro il Benfica. L’11 dicembre arriva la tripletta nel match di campionato contro il Cagliari. Il 18 dicembre mette a segno un poker ai danni del Torino, match terminato 5-3. Il 4 febbraio 2017 mette a segno un’altra tripletta nella goleada esterna sul Bologna per 1-7. 

Negli ottavi di finale di Champions League contro il Real Madrid al San Paolo, segna il gol del momentaneo 1-0. Diventa una parte essenziale della squadra nel percorso della stagione, dopo che Maurizio Sarri lo preferisce a Manolo Gabbiadini per sostituire l’infortunato Arkadiusz Milik. Nonostante fino a quel momento fosse stato utilizzato soltanto d’ala sinistra, da “falso nove” diventa un pilastro inamovibile della squadra. Totalizzerà 28 reti (di cui 2 su calcio di rigore) in 35 presenze in campionato, piazzandosi al secondo posto della classifica marcatori della Serie A, a un solo gol dal romanista Edin Džeko. In totale realizzerà 34 gol in 46 presenze stagionali in tutte le competizioni.

Il 16 agosto 2017 inizia la sua nuova stagione al Napoli aprendo le marcature del match contro il Nizza (2-0) giocato allo Stadio San Paolo e valido per la partita di andata dei preliminari di Champions League 2017-2018. Il 9 ottobre 2017 viene inserito per la prima volta in carriera tra i 30 candidati al Pallone d’oro. La stagione si chiude con 38 presenze e 18 gol in campionato, per un totale di 49 presenze e 22 gol in tutte le competizioni.

Sorpasso su Careca e Altafini

Il 2 novembre 2018, in occasione della partita di Serie A Napoli-Empoli 5-1, realizza una tripletta che gli consente di superare Careca e José João Altafini nella classifica marcatori di tutti i tempi del Napoli, con 98 gol. Contestualmente diventa il giocatore belga più prolifico in Serie A superando Luís Oliveira, fermo a 72 reti. Il 28 novembre, grazie alla doppietta segnata nella partita di UEFA Champions League vinta per 3-1 in casa contro la Stella Rossa, raggiunge quota 100 reti con i partenopei, diventandone inoltre il miglior marcatore di sempre nelle competizioni europee (20) e raggiungendo le 200 reti in carriera.

Sorpasso a Maradona

Il 28 aprile 2019 eguaglia Diego Armando Maradona per numero di gol segnati in Serie A andando in rete nella sfida esterna vinta per 2-0 contro il Frosinone.

Il 23 ottobre seguente, nella partita di UEFA Champions League vinta per 3-2 sul campo del Salisburgo, segna una doppietta, superando così Maradona e divenendo il secondo miglior marcatore di tutti i tempi del Napoli dopo Marek Hamšík.

Attualmente Dries Mertens è a pochi passi dal superare Hamsik dalla vetta dei giocatori più prolifici del Napoli.

Fonte: Wikipedia

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *